Funghi Orto di Roma

Pleurotus eryngii nella Marcigliana

I primi funghi dell’Orto di Roma

Nella fungaia stanno nascendo i primi cardoncelli, abbiamo appena raccolto il primo chilogrammo.

Presto li potete trovare sui scaffali del punto vendita.

Il cardoncello cresce spontaneamente in Puglia e Basilicata, ove è chiamato cardungìdde nella Murgia, in Valle d’Itria e sul Gargano, mentre nel nord Salento è chiamato cardunceddu. È presente anche in Sardegna, dov’è conosciuto col nome di cardolinu de petza (fungo di carne), antunna o antunnu eru. Si trova in quantità anche sulle colline del centro Sicilia, tra le province di Caltanissetta, Enna e Palermo, dove viene chiamato funciu di ferla. Nell’Alto Lazio (Tarquinia, Tuscania) sono ricercatissimi con il nome di ferlenghi.

È un fungo saprofita che fruttifica dalla primavera all’autunno sulle radici morte delle ombrellifere o del cardo; nel nord del Salento si può trovare anche d’inverno, in campi aperti su terreni misti con roccia (cuti). (fonte Wikipedia)